Condotta Cosciente

condotta cosciente

Rassegna Stampa

Newsletter

per restare sempre aggiornato iscriviti alla newsletter del Comitato Mezzavalle Libera
I agree with the Terms and conditions and the Privacy policy
i dati raccolti verranno utilizzati esclusivamente per l'invio delle newsletter

Foto Nuotata 2018

Foto Nuotata di Mezzavalle 2018

PXT

portonovo x tutti

Trivelle Zero Marche

Trivelle Zero Marche

Comunicati Stampa

2015 08 21 comunicato stampa balnezione

Domenica 12 luglio 2015 si svolgerà la 10a edizione della nuotata di Mezzavalle la cui finalità, oltre allo scopo ludico e ricreativo, è quella di ricordare il rispetto della distanza limite alla quale possono avvicinarsi le imbarcazioni con il motore acceso: 300 mt. dalla riva.


Dall’inizio di questa manifestazione fino ad oggi il Comitato ha dovuto sempre impegnarsi nei confronti del Comune di Ancona affinché quest’ultimo svolgesse il lavoro di posizionamento delle boe per delimitare la distanza dei 300 mt. e garantire la sicurezza dei bagnanti.

Quasi sempre le boe sono state posizionate con ritardo rispetto all’inizio della stagione balneare e sempre dopo ripetute richieste da parte nostra.

Quest’anno addirittura il Comune di Ancona si è dimenticato di inserire nel contratto per la concessione dei servizi alla baia e alle spiagge di Portonovo e Mezzavalle l’onere del lavoro di posizionamento delle boe.

Dopo 10 anni ci saremmo aspettati un atteggiamento differente da parte del Comune di Ancona: che questa tipologia di intervento fosse ormai entrata a far parte della cultura per la salvaguardia dei bagnanti, ma purtroppo non è così.

Dopo 10 anni siamo ancora lì a sollecitare l’esecuzione di un lavoro che doveva essere già entrato a far parte della normale gestione di una spiaggia libera.

CS AN 9.8.15                                                                                SEZIONE DI ANCONA

                                                                                                       “ Vincenzo Pirani”

ALCUNI PUNTI FERMI PER PORTONOVO

L’ultima riunione, prima della sospensione estiva dei lavori, della Commissione per Portonovo

istituita per volontà del Consiglio Comunale, è stata utile per stabilire i principi a cui si dovrà

ispirare la futura variante al PRG in adeguamento al Piano del Parco ed il successivo nuovo

piano particolareggiato. Questi atti il Comune di Ancona, dopo quattro anni dalla delibera

della Giunta Gramillano del 2011, li ha iniziati a definire per essere sottoposti a Valutazione

Ambientale Strategica come stabilito, fin dal 2013, dalla Provincia di Ancona.

1) Meno parcheggi a valle e più a monte, stagionali, con aumento delle navette e del

2) Arretramento delle strutture balneari e di ristorazione dal lato molo

4) Aumentare l’area delle spiagge approfondendo il problema della demanialità dei luoghi

5) Mettere in sicurezza la vecchia “strada”, non carrabile ma pedonale e cicloturistica, e

non al servizio del campeggio adriatico. Su questo punto il presidente del parco

Giacchetti ha chiarito che per il Parco del Conero non può che essere altro che un

sentiero ciclo pedonale e non una strada, “neanche per un ambulanza” testuali parole

e tale affermazione è stata condivisa dalla gran parte dei presenti.

Italia Nostra ha riaffermato la necessità di approfondire e definire le scelte di fondo per

Portonovo prima di decidere sulle conseguenti soluzioni urbanistiche da adottare. Un

esempio delle scelte da fare è quella di rendere la baia funzionale e fruibile tutto l’anno per un

turismo diversificato. In particolare Italia Nostra ha invitato i partecipanti al tavolo a porre

come obiettivi primari della nuova pianificazione la progressiva rinaturalizzazione e la

valorizzazione dei beni ambientali - e naturali in particolare - i quali possono essere i fattori

principali dello sviluppo sostenibile della baia, costituendo essi la maggiore attrattiva di quei

luoghi. A ciò si deve aggiungere la ristrutturazione degli ex Mutilatini con suo riuso come

Siamo convinti che puntare sulla continua e sapiente salvaguardia per attuare una corretta e

coerente valorizzazione sia anche la migliore garanzia per garantire la tutela attiva di quei

Ancona,18 giugno 2015

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

 

MEZZAVALLE DIMENTICATA ED ABBANDONATA DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI ANCONA

La spiaggia di Mezzavalle, vera perla della baia di Portonovo e considerata una delle più belle spiagge d’Italia, in questi anni è stata progressivamente abbandonata dall’amministrazione comunale di Ancona da sempre più tesa ad occuparsi di Portonovo e delle esigenze degli operatori della baia, ma totalmente assente rispetto alle legittime richieste dei cittadini e del Comitato Mezzavalle Libera.

Il Comitato Mezzavalle Libera, già lo scorso anno, aveva richiesto all’attuale amministrazione comunale di occuparsi di alcune emergenze volte a garantire una sicurezza minima ai frequentatori della spiaggia:

  • Migliorare l’attraversamento pedonale a monte, ormai completamente invisibile agli stessi automobilisti che sfrecciano ad alta velocità per la strada del Conero;

  • Abbattimento di un tronco secco a rischio crollo nella zona dei bagni pubblici;

  • Sistemazione di alcuni pali delle linee elettriche che stanno su alla meno peggio;

  • Sistemazione definitiva delle rotture della condotta dell’acqua pubblica che viene da anni inutilmente sprecata e pagata dall’amministrazione (andrebbe completamente sostituita);

  • Sistemazione delle staccionate del sentiero sud ormai quasi completamente distrutte o assenti e non più sicure per i tanti che hanno il bisogno di tenersi percorrendo il ripido sentiero (andrebbero sostituite);

  • Manutenzione del verde nel sentiero nord (sentiero ufficiale del Parco del  Conero) necessaria a chi lo percorre senza veder bene dove mette i piedi rischiando di cadere di sotto.

cs_02_pulizia_spiaggia_mezzavalle_2015.jpg
 
SI E’ SVOLTA STAMANI SULLA SPIAGGIA DI MEZZAVALLE LA 
“PULIZIA DI MEZZAVALLE 2015” 

 “IL COMITATO MEZZAVALLE LIBERA” ORGANIZZATORE DELLA
MANIFESTAZIONE MOLTO SODDISFATTO PER LA GRANDE PARTECIPAZIONE

ED ORA SI PROCEDA SUBITO ALL’ABBATTIMENTO DELL’ALBERO A RISCHIO
CROLLO ED ALLE ALTRE EMERGENZE

ANCONA – Si è svolta stamattina a Mezzavalle la prima edizione 2015 della Pulizia dell’omonima e amatissima spiaggia, veramente in cattive condizioni dopo la stagione invernale per la grande presenza di rifiuti.
Organizzata dal Comitato Mezzavalle Libera, l’iniziativa si è caratterizzata per l’entusiasmante risposta da parte dei cittadini che hanno partecipato numerosi, ben disposti a rendersi utili per la tutela di un gioiello del proprio territorio.
Armati di rastrelli e sacchi alla mano, i circa 80 volontari si sono dedicati con impegno alla pulizia della spiaggia, passando una giornata diversa dal solito in uno dei luoghi più suggestivi di Ancona.
“E’ sempre appagante l’entusiasmo con cui i cittadini colgono queste occasioni di partecipare attivamente. E’ un segnale positivo: ci dice che, una volta stimolata e coinvolta, una buona parte delle persone ha voglia di rendersi utile per la tutela del territorio in cui vive” è il commento soddisfatto degli organizzatori.
Accanto all’entusiasmo e alla serenità con cui si è svolta la mattinata, continuano a destare preoccupazione i tantissimi rifiuti tra cui un’enorme quantità di materiale legato alla pesca (decine di enormi boe, una miriade di frammenti di polistirolo, reti….) e tanta plastica polverizzata in pezzi più o meno piccoli.
Ci preoccupano anche l’affioramento di detriti delle demolizioni dei vecchi capanni, con ritrovamento di tondini e spunzoni di ferro arrugginiti che andrebbero prontamente rimossi e diversi frammenti di ethernit. 
La giornata ha visto anche l’intervento dei Vigili del Fuoco di Ancona, chiamati dal Comitato per la presenza di un vecchio albero secco ed a rischio crollo nella zona dei bagni pubblici. I pompieri hanno provveduto a transennare la zona sollecitando l’intervento dell’amministrazione comunale alla messa in sicurezza dell’area ed all’abbattimento del potenziale pericolo per la pubblica incolumità.
Il Comitato Mezzavalle Libera fa appello a tutti gli operatori e alle organizzazioni di categoria della pesca ti trovare una soluzione urgente al problema ambientale legato all’utilizzo delle cassette di polistirolo per trasportare il pescato, che una volta disperse si frantumano con estrema facilità in una miriade di minuscoli frammenti quasi completamente irrecuperabili.
Facciamo appello anche a quegli operatori interessati ad acquisire gratuitamente una cinquantina di boe in ottimo stato e riutilizzabili per la coltura dei mitili o altro a mettersi in contatto con noi scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o inviandoci una comunicazione sulla pagina facebook https://www.facebook.com/pages/Mezzavalle-Libera/117535465000481

Ancona, 26/04/2015
 
 volantinocalendario-2.jpg
 
Comunicato  stampa 27/03/2015
 
DAL MONTE ALLA BAIA: QUATTRO INIZIATIVE PER PRENDERSI CURA DEL PARCO DEL CONERO, UN PATRIMONIO AMBIENTALE DI TUTTI.

L’Associazione di Promozione Sociale PORTONOVO PER TUTTI invita la cittadinanza a partecipare a “Dal monte alla Baia”, programma di quattro iniziative per prendersi cura del Parco Del Conero, promosso da Comitato Mezzavalle Libera, Surfrider Foundation Europe, CAI Sezione di Ancona e Portonovo per Tutti A.P.S. 
Il programma nasce dalla volontà di promuovere e salvaguardare questo importante patrimonio ambientale, stimolando la partecipazione attiva dei cittadini per prendersi cura di un bene comune. 
Il primo appuntamento è per sabato 28 marzo alle 9.00 all’arenile della Capannina da cui partirà “Spiaggia della Vela Cleaning Day”, attività di raccolta rifiuti promossa da Surfrider Foundation Europe. 
La seconda iniziativa è “PuliAmo il Parco”, annuale giornata di raccolta rifiuti promossa dal CAI Sezione di Ancona e alla quale hanno aderito diverse associazioni educative e ambientaliste. L’appuntamento è per domenica 12 aprile alle 8.30 al parcheggio Conero vetta e la giornata si concluderà alle 13.00 con pasto e vino offerti a tutti i partecipanti da CAI Sezione di Ancona.
Sabato 18 aprile ci spostiamo in piazza Roma ad Ancona con l’iniziativa “Il Recupero dei MUTILATINI” promossa dall’A.P.S. Portonovo per Tutti. L’associazione terrà un info point dalle 9.00 alle 20.00 per promuovere le proprie attività e illustrare alla cittadinanza la proposta collettiva di recupero, riuso pubblico e valorizzazione sociale dell’ex Colonia dei Mutilatini a Portonovo. Info point, proiezioni video, campagna tesseramento all’A.P.S. e degustazione del mosciolo selvatico di Portonovo per una giornata di sensibilizzazione su questo bene comune che rischia di essere venduto dall’Amministrazione. 
Domenica 19 aprile si ritorna nel Parco del Conero con l’ultima delle 4 iniziative del programma. Il Comitato Mezzavalle Libera promuove la “Pulizia della spiaggia di Mezzavalle”. La giornata inizierà alle 9.30 alla trattoria di Mezzavalle, e si concluderà alle 12.30.


Vitaliano D’Addato (portavoce Portonovo per Tutti A.P.S.)
Cell 333.5912645
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Comunicato del 3 settembre 2014
 
Il Comitato Mezzavalle Libera, in vista del Consiglio Comunale aperto di giovedì 4 settembre 2014 e letta la bozza di documento della maggioranza relativa agli “investimenti necessari e utili nella spiaggia di Mezzavalle", ribadisce le proprie richieste già ampiamente espresse in altri comunicati rivolti all’amministrazione comunale:
 
a) mettere in sicurezza l’area in cui sono posizionati bagni e docce e provvedere alla loro costante manutenzione;
 
b) abbattere gli alberi in pericolo di crollo presenti nell’area “bagni”;
 
c) sistemare i pali della luce attualmente puntellati in modo del tutto precario;
 
d) riparare la perdita d’acqua presente nel sentiero sud;
 
e) provvedere urgentemente alla rimozione dell’eternit e delle macerie ancora presenti in spiaggia;
 
f) provvedere alla pulizia e alla manutenzione degli stradelli nord e sud e delle relative staccionate;
 
g) potenziare la segnaletica sui divieti esistenti;
 
h) prevedere un sistema costante di controllo da parte degli organi competenti, in collaborazione con il Comitato, per evitare gli abusi già segnalati durante la stagione appena conclusa.
 
Il Comitato Mezzavalle Libera ribadisce con forza, al fine di preservare l’integrità e la naturalità della spiaggia che, proprio per queste caratteristiche, è stata segnalata tra le venti spiagge più apprezzate dagli italiani, che non vi è alcuna necessità di prevedere:

• nuove strutture in spiaggia;

• il collegamento via terra tra Portonovo e Mezzavalle, che ricadrebbe pericolosamente in un'area di frana della falesia.


Il Comitato Mezzavalle Libera

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Navigando questo sito, chiudendo questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’utilizzo dei cookies.

Se vuoi saperne di più leggi la Cookie Policy. Accettando l’informativa d’uso in base al Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016, noto come GDPR (General Data Protection Regulation), questo banner non ti verrà più mostrato.