Stampa
portonovo_per_tutti.jpg
 
 Consiglio Comunale aperto e tematico su Portonovo del 4 settembre 2014
Intervento di Andrea Fantini, portavoce del Comitato Portonovo per tutti
 
 Ringrazio il Presidente Milani per l’invito a partecipare a questa importante seduta del Consiglio Comunale.
 
Intervengo a nome di 21 associazioni e oltre 1.000 cittadini CONTRARI alla vendita dell’edificio “ex mutilatini” di Portonovo, che  priverebbe la città  e il territorio di un patrimonio storico, architettonico ed ambientale prezioso e aprirebbe la strada alla privatizzazione speculativa, con il pericolo tra l’altro di infiltrazioni mafiose, nel cuore della baia e del parco del Conero.
 
Teniamo a precisare che la nostra è una proposta funzionale alla riqualificazione e valorizzazione dell’intera Portonovo, che vogliamo sviluppare INSIEME e non CONTRO L’Amministrazione Comunale.
 
Riteniamo  necessario che il Comune assuma un approccio partecipato e condiviso per la gestione del territorio e del bene comune, con attenzione alle prossime generazioni e non alle prossime elezioni.
 
CHIEDIAMO che sia rispettata la motivazione contenuta nella delibera di acquisto 93/2004  di “destinarlo a servizi di carattere socio-culturale” e che il Comune si faccia promotore, con il concorso delle Associazioni ambientaliste ed educative, del recupero dell’edificio anche attraverso il ricorso a finanziamenti europei e a forme di azionariato popolare.
 
Da una prima indagine di mercato, rivolta per ora alle sole associazioni aderenti al comitato, è emerso come la domanda di pernotti presso l’ostello/foresteria e l’utilizzo della sala polifunzionale previsti dal nostro progetto sarebbe decisamente superiore all’offerta potenziale, sia pure stimata con parametri prudenziali.
 
Abbiamo valutato diverse possibilità di finanziamento della ristrutturazione, da un mutuo di 10 anni con Banca Etica, all’utilizzo dei finanziamenti europei previsti nel POR per la promozione turistica e la riqualificazione ambientale, all’azionariato popolare. In ogni caso, il progetto in fase di messa a punto e sul quale chiediamo da subito all’Amministrazione Comunale un confronto e una collaborazione, mostra già la propria fattibilità economica e la possibilità di restituire entro 10 anni l’eventuale mutuo necessario per le spese di ristrutturazione, oltre a garantire nuova occupazione e un interessante indotto per tutte le attività economiche della baia e della città.
 
Esprimiamo perplessità sul fatto che l’ipotetico valore di mercato dell’immobile sia  stato messo a bilancio nonostante i vincoli di uso da parte dell’Associazione Nazionale vittime civili di guerra. Il nostro è un progetto inclusivo e non esclusivo, quindi certamente le esigenze dei precedenti proprietari, in qualità di soggetti bisognosi di assistenza, così come quelli rappresentati da altre associazioni di disabili aderenti al comitato (Comitato 16 settembre e ANIEP-Associazione Nazionale per la promozione e la difesa dei diritti delle persone disabili) , saranno rispettate e soddisfatte.
 
Comprendiamo le difficoltà del bilancio Comunale, ma crediamo che valga la pena di accettare la sfida di costruire insieme qualcosa di positivo per tutta la città, nel luogo che più ci rende orgogliosi di essere anconetani.
 
Vi chiedo solo un altro minuto per altri tre punti del documento di maggioranza sui quali non possiamo astenerci dall’esprimere un parere:
 
•Vecchia strada da utilizzare per emergenze: No perché avrebbe un impatto ambientale insostenibile, No perché troppo vicina alla strada attuale e quindi inutile in caso di incendio, SI a un piano di evacuazione dal mare, come accade per isole e zone costiere difficilmente raggiungibili;
 
•Difesa della costa: No ai Ripascimenti, si all’arretramento delle strutture. L'alimentazione naturale delle spiagge di Portonovo, che avviene ad opera dell'erosione alla base delle falesie, viene ostacolata dagli interventi di difesa costiera e dalla presenza di manufatti sulle spiagge. Non è necessario alcuno studio da parte di enti di ricerca per distribuire sulle spiagge il materiale con le ruspe ad inizio stagione;
 
•Avviare un confronto per definire gli investimenti necessari e utili nella spiaggia di Mezzavalle;  vedi Comunicato di Mezzavalle Libera del 3.9.14.
 
Grazie per l’attenzione e buon lavoro
 
COMITATO PORTONOVO X TUTTI
Acqua Bene Comune Ancona  - Associazione Consumatori Utenti -  AGESCI Marche - ANIEP -
CAI Sezione di Ancona  - Casa delle Culture
Circolo Legambiente Pungitopo - Cngei di Ancona APS - Coop. Pescatori di Portonovo
Comitato Marelibero - Comitato Mezzavalle Libera – Comitato 16 settembre
Forestalp - Forum Paesaggio Marche - Italia Nostra Onlus - Laboratorio Sociale Ancona
Legambiente Marche - REES Marche - Slow Food Ancona e Conero
URLO mensile di resistenza giovanile – WWF

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Navigando questo sito, chiudendo questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’utilizzo dei cookies.

Se vuoi saperne di più leggi la Cookie Policy. Accettando l’informativa d’uso in base al Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016, noto come GDPR (General Data Protection Regulation), questo banner non ti verrà più mostrato.